Mario Draghi ha rinunciato allo stipendio di 80 mila euro netti all’anno per la carica di Premier.

Secondo molti opinionisti, questa mossa è stata sbagliata in quanto i politici devono essere ricompensati per il lavoro che svolgono e la remunerazione spinge chiunque a poter ambire a questa carica a prescindere dalla condizione economica pregressa.

Concordo che sia giusto che i politici siano lautamente remunerati in quanto devono temporaneamente interrompere spesso le altre mansioni lavorative generatrici di reddito. Inoltre, la generosa remunerazione è un meccanismo per evitare derive dittatoriali spinte dalla brama di denaro e tangenti per provvedimenti ad-hoc.

Tuttavia, dissento che lo stesso trattamento debba spettare al Premier. Egli/Ella gode di una delle posizioni lavorative più ambite nel Paese e si forgia del più importante servizio pubblico che si possa rendere allo Stato. Sarebbe ingenuo pensare che si diventi Primo Ministro dal nulla. Difatti, tutti coloro che hanno occupato questa posizione negli ultimi 75 anni della Repubblica, provenivano da altre cariche pubbliche assai profittevoli o svolgevano posizioni lavorative lautamente remunerate, vedasi Conte o Berlusconi per citarne due. Inoltre, il Premier in Italia viene omaggiato di una serie di benefits che lo liberano da spese giornaliere di qualsivoglia natura. In ultimo, l’alto grado di visibilità nazionale e internazionale e il network di conoscenze paradossalmente permettono di generare redditi spesso maggiori rispetto al periodo in cui si ha servito il Paese.

Matteo Renzi al termine del suo mandato ha iniziato ad ottenere importanti cattedre universitarie e molteplici incarichi da mediatore internazionale, policy advisor e consigliere di amministrazione. Enrico Letta ha assunto un prestigio tale da divenire in poco tempo Rettore della Scuola di Public Affairs a Sciences Po. Romano Prodi ricopre posizioni di rilievo all’Onu e in molti Board di multinazionali. Paolo Gentiloni è il Commissario Europeo per l’economia. Insomma, chi ha avuto l’immenso onore di essere Presidente del Consiglio, ha poi avuto una fiorente carriera non priva di significativi guadagni economici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: